Loading...

L’uomo e l’arte

INDIRIZZO

c/o Circolo Sociale - P.zza Martiri Libertà   13900 Biella (BI) ITALY



TELEFONO

+39 015 43122



EMAIL

gasparetto@alice.it



SITO WEB

www.circololettoribiella.it

L’uomo e l’arte

Fondata nel 1976, l’associazione culturale L’Uomo & l’Arte svolge l’impegno statutario di promuovere le manifestazioni artistiche in generale, l’arte moderna in particolare. Lungo il suo percorso trentennale ha ospitato mostre e conferenze di cospicuo rilievo nel panorama internazionale, spesso affrontando resistenze e dissensi, in diversi casi anticipando con felice intuizione il successo di artisti alle loro prime verifiche. Ha, inoltre, attivamente partecipato, spesso in funzione trainante, ai fermenti, attuazioni e confronti della vita culturale ed artistica cittadina. Dal 2006 ha istituito “Il Circolo dei Lettori di Biella” che promuove appuntamenti periodici nell’impegno di “leggere” (nel senso di conoscere, capire) il presente, senza ignorare la lezione, verificabile, del passato in un viaggio che lascia i confini della dimensione privata per farsi comunitario nel recupero dell’aspetto sociale della lettura.

INDIRIZZO

c/o Circolo Sociale - P.zza Martiri Libertà   13900 Biella (BI) ITALY



TELEFONO

+39 015 43122



EMAIL

gasparetto@alice.it



SITO WEB

www.circololettoribiella.it

L’uomo e l’arte

Fondata nel 1976, l’associazione culturale L’Uomo & l’Arte svolge l’impegno statutario di promuovere le manifestazioni artistiche in generale, l’arte moderna in particolare. Lungo il suo percorso trentennale ha ospitato mostre e conferenze di cospicuo rilievo nel panorama internazionale, spesso affrontando resistenze e dissensi, in diversi casi anticipando con felice intuizione il successo di artisti alle loro prime verifiche. Ha, inoltre, attivamente partecipato, spesso in funzione trainante, ai fermenti, attuazioni e confronti della vita culturale ed artistica cittadina. Dal 2006 ha istituito “Il Circolo dei Lettori di Biella” che promuove appuntamenti periodici nell’impegno di “leggere” (nel senso di conoscere, capire) il presente, senza ignorare la lezione, verificabile, del passato in un viaggio che lascia i confini della dimensione privata per farsi comunitario nel recupero dell’aspetto sociale della lettura.