Loading...

Cartella stampa 2021

Ottieni informazioni e aggiornamenti sul Premio

PREMIO BIELLA LETTERATURA E INDUSTRIA 2022




Comunicato stampa - Biella, 30 marzo 2022

www.biellaletteraturaindustria.it


NUMEROSE E VARIEGATE LE PROPOSTE DI CANDIDATURA PER QUESTA EDIZIONE DEDICATA ALLA SAGGISTICA



Scaduto il termine per l’invio delle candidature alla prossima edizione del Premio Biella Letteratura e Industria, quest’anno dedicata alla Saggistica.

Sono circa una trentina le opere iscritte alla XXI edizione, pubblicate tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021, proposte da una quindicina di case editrici, piccole, medie e grandi, universitarie e specializzate, a conferma che il premio Biella Letteratura e Industria è considerato il concorso di riferimento per gli editori che pubblicano opere in grado di raccontare le trasformazioni in atto dal punto di vista economico e sociale e di indagare i rapporti tra cultura e impresa.

 

Ci sono arrivate storie di imprenditori e di imprese, piccole, medie e grandi, ma anche opere di stringente attualità quale un’ ampia e approfondita ricerca e documentazione sulla pandemia o altre, non meno documentate e approfondite, su momenti di trasformazione della nostra società, non disgiunte alcune da una loro vena di vivace anticonformismo, quale, appunto, potrebbe essere, un elogio della meritocrazia o sui valori dell’aristocrazia come nel significato originale di governo dei migliori.  Non mancano inoltre le analisi delle strategie e i segreti dei top manager italiani, e i dietro le quinte degli ultimi importanti appuntamenti istituzionali della Repubblica.

Pier Francesco Gasparetto, Presidente della Giuria del Premio Biella Letteratura e Industria.

 

La Giuria, composta da Claudio Bermond (docente universitario), Paola Borgna (docente universitaria), Ida Bozzi, autrice e cronista culturale del Corriere della Sera, Paolo Bricco (giornalista e saggista), Loredana Lipperini (scrittrice, giornalista e conduttrice radiofonica), Sergio Pent (scrittore), Alberto Sinigaglia (giornalista) e Tiziano Toracca (docente universitario), selezionerà cinque finalisti i cui nomi verranno annunciati a giugno, e presentati al pubblico in occasione della loro premiazione che si terrà sabato 22 ottobre a Città Studi, Biella.

 

La proclamazione del vincitore avverrà sabato 19 novembre 2022, sempre a Biella. Presentazioni, incontri in streaming e/o in presenza con i lettori e iniziative di promozione sono previste lungo tutto l’arco di tale periodo.

All’autore dell’opera vincitrice verrà assegnato un premio di Euro 5.000, ai quattro finalisti un premio di Euro 1.000.

 

Il Premio Biella Letteratura e Industria prevede anche altre sezioni:

 

Premio Opera straniera. Fra le opere straniere in traduzione italiana partecipanti al concorso verrà assegnato dalla giuria il “Premio opera straniera”.


Il concorso, giunto alla sua ventunesima edizione, ha avuto come vincitori nelle passate edizioni: Giorgio Bocca con “Il secolo sbagliato”, Mondadori (2001); Giorgio Soavi con “Adriano Olivetti: una sorpresa italiana”, Rizzoli (2002); Ermanno Rea con “La Dismissione”, Rizzoli (2003); Alessandro Zaccuri con “Milano, la città di nessuno”, L’ancora del Mediterraneo (2004); Raffaele Nigro con “Malvarosa”, Rizzoli (2005); Aldo Gianolio con “Teste quadre”, Aliberti (2007); Giorgio Boatti con “Bolidi. Quando gli italiani incontrarono le prime automobili”, Mondadori (2008); Goffredo Buccini con “La fabbrica delle donne”, Mondadori (2009); Antonio Calabrò con “Orgoglio industriale”, Mondadori (2010); Edoardo Nesi con “Storia della mia gente”, Bompiani (2011); Imma Forino, con “Uffici”, Einaudi (2012); Paolo Barbaro con “L'ingegnere, una vita”, Marsilio (2013), Sandro Gerbi "Giovanni Enriques. Dalla Olivetti alla Zanichelli" Hoepli (2014); Alessandro Perissinotto con “Coordinate d’Oriente”, Piemme (2015), Paolo Bricco con "L'Olivetti dell'ingegnere (1978-1996)", Il Mulino (2016), Romolo Bugaro con "Effetto domino", Einaudi (2017), Marco Revelli con “Non ti riconosco. Viaggio eretico nell’Italia che cambia”, Einaudi (2018). Giorgio Falco per l'opera "Ipotesi di una sconfitta", Einaudi (2019). Nel Maria Paola Merloni per il saggio “Oggi è già domani. Vittorio Merloni vita di un imprenditore”, Marsilio (2020). Nel 2021, il riconoscimento è andato a Paolo Malaguti per il romanzo “Se l’acqua ride” (Einaudi).

 

L’iniziativa rientra nella Settimana della Cultura di Impresa, manifestazione nazionale promossa da Confindustria.

 

Il Premio Biella Letteratura e Industria è finanziato da Città Studi Biella con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e del Comune di Biella, nell’ambito delle iniziative di Biella Città Creativa dell’Unesco. Collaborano al Premio il Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriale Biellese, l’Associazione l’Uomo e l’Arte, la compagnia Carovana, la Società Dante Alighieri, Scrittori a domicilio e BTrees. Dal 2016 il Premio ha come partner i Rotary Club del Biellese e, dal 2019, il Lions Bugella Civitas. Il Premio annovera tra gli sponsor l’Unione Industriale Biellese, la società di acque minerali Lauretana, la società di servizi Yukon, l’azienda tessile Vitale Barberis Canonico, Biver Banca, la società di comunicazione OrangePix e dall’azienda PMI Stampe e stampaggio.

 

Ciascuna edizione del Premio rivolge un’attenzione particolare al mondo della scuola istituendo un Concorso, in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriale Biellese, il cui tema varia di anno in anno. Il progetto nasce dalla volontà di fare sentire gli studenti “protagonisti” di un evento a loro espressamente dedicato e di promuovere la conoscenza e la lettura delle opere finaliste del premio tra i giovani.

 

Il Premio Lions Bugella Civitas. Il Premio nazionale Lions Bugella Civitas, quarta edizione, promuove la lettura critica dei libri finalisti del Premio Biella Letteratura e Industria e indice un concorso per la migliore recensione. Gli elaborati dovranno pervenire entro il giorno 1 ottobre 2022.

 

Premio della Giuria dei Lettori. La Giuria dei Lettori, composta dai membri dell’Associazione culturale L’Uomo e L’Arte, che dal 2006 ha istituito “Il Circolo dei Lettori di Biella”, e dai librai di Biella, seleziona tra i cinque opere finaliste il vincitore di questa sezione.



Ufficio stampa: Anna Maria Riva 3290974433 riva@annamariariva.eu


Cartella stampa vincitori 2021