Loading...

L.O.V.E. Libertà. Odio. Vendetta. Eternità

Finalista edizione 2021

Opera:
L.O.V.E. Libertà. Odio. Vendetta. Eternità
Casa editrice:
Il Saggiatore
Opera

Se il denaro fosse acqua, la famiglia Giordano sarebbe l’oceano. Quello eretto da Italo negli anni con cinismo e spregiudicatezza è un impero tentacolare dai contorni mostruosi, che dalla natia Villalibera si estende ai quattro angoli del globo; un panegirico al capitalismo più bieco e sregolato, con il primogenito Isacco, l’erede designato, pronto a superare il padre in amoralità e ambizione. Solo Giordano, il figlio minore, sembra immune all’attrazione per la ricchezza che incanta la famiglia: obeso, vergine, dall’animo sensibile e con una passione per le scienze umane, Giordano vive i suoi giorni isolato, disprezzato dal padre e tiranneggiato dal fratello. Ma la scomparsa improvvisa dei due lo costringe a prendere in mano la mastodontica azienda familiare e fare i conti con il lato oscuro della propria anima; il suo si trasformerà in un viaggio di continente in continente all’interno dei loschi traffici della Sunrise Inc., tra faccendieri e conti off-shore, amministratori corrotti e milizie private, per scoprire che nel regno del denaro e della finanza nessuno è innocente.
Con L.O.V.E. Giancarlo Liviano D’Arcangelo dà vita a un’epopea romanzesca contemporanea che esplora gli abissi della società globale: l’inquietante negativo di un mondo in putrescenza, in cui un impero che crolla può fare meno rumore di una coscienza che muore.


Giudizio della Giuria

L.O.V.E. è il diario e nello stesso tempo lo sfogo tormentato di Giordano, erede di un megaimpero finanziario, contro la potenza irresistibilmente corruttrice del denaro. Il diario di Giordano rivisita la storia del padre, Italo, da figlio di poveri contadini a fondatore e tiranno di questo impero in un vertiginoso crescendo di potere e di ricchezza acquisiti con spregiudicato cinismo e in fedeltà al comandamento del suo Vangelo personale “Non avrai altro Dio all’infuori di Mammona”. Sarà lo stesso comandamento a guidare il fratello maggiore, Isacco, sulle orme del padre, superandolo, anzi, nella totale assenza di remore etiche. Un diario dove spietatamente Giordano soprattutto racconta sé stesso, calcolatore, ambizioso, pavido e sconfitto, giudice severo del comportamento amorale della famiglia senza trovare in sé la forza per contrastarlo e superarlo, imprigionato nella contraddizione di condannare uno stile di vita e di applicarlo nello stesso tempo, “Il denaro era ancora tutto ciò che odiavo e la mia unica linfa vitale”. Diario e confessione sapientemente pervasi dall’ambiguità del biasimo per una società cinica e decadente non separato dalla sotterranea inclinazione alla sua pur malsana genialità.

Pier Francesco Gasparetto

Autore

Giancarlo Liviano D'Arcangelo

Giancarlo Liviano D’Arcangelo (1977), scrittore e studioso di mass media, ha collaborato con Nuovi Argomenti, l’Unità, cheFare. Tra le sue opere si ricordano Andai, dentro la notte illuminata (peQuod, 2007), Le ceneri di Mike (Fandango, 2011), Il gigante trasparente (Edizioni di Comunità, 2015). Con il Saggiatore ha pubblicato Invisibile è la tua vera patria (2013) e Gloria agli eroi del mondo di sogno (2014).

Altre opere Edizione 2021